News & Events

13 June 2018

Venerdì 15 giugno a IGA Club si parlerà delle prospettive e degli ostacoli per generare nuove varietà di piante “editate”, che possano essere considerate comparabili a quelle derivate da mutazioni spontanee,

Il genome editing mediante CRISPR/Cas9 è una tecnica ormai consolidata per l’induzione di precise modificazioni, indirizzate ad un gene specifico,
e studiare il loro effetto sulle caratteristiche della pianta.
Questa applicazione del genome editing è volta a comprendere le funzioni controllate dai singoli geni.
Una applicazione più generale del genome editing, volta a migliorare le caratteristiche agronomiche delle colture agrarie, fa uso degli stessi strumenti, ma deve affrontare complessità biologiche maggiori.
Delle prospettive e degli ostacoli ancora da superare per generare nuove varietà di piante “editate”, che possano essere considerate comparabili a quelle derivate da mutazioni spontanee, se ne parlerà venerdì 15 giugno a IGA Club